All’inizio del 2008 si era parlato della possibilità/necessità per gli editori tradizionali di investire in rete. Ed in molti avevamo preventivato una possibile serie di acquisizioni. Per la verità si è mosso molto poco da parte dei grandi. Alcuni rumors in primavera e poi complice la crisi finanziria nulla più.

Ma un editore “medio” ha fatto davvero manbassa nell’arco di sei mesi con una operazione che non possiamo  che applaudire, e che è un esempio su come un editore tradizionale si deve muove se vuole entrare in rete. Parliamo di Edizioni Master, quelli delle riviste tecnologiche, fortissimi in edicola e con i collaterali. Tutto inizia a marzo quando annunciano che vogliono entrare in internet.

Leggi tutto l’articolo