Articoli categoria 2012 marzo

Divorzio master/libero

8 marzo 2012media

Gli attenti lettori del blog segnalano che dopo pochi mesi è già naufragato l’accordo edizioni master con libero. In effetti su punto-informatico è sparita la testata libero, e gira solo adv a riempitivo (google e criteo).  Spero che nel frattempo la concessionaria non sia stata depotenziata, altrimenti sono guai seri…

Cura dimagrante

6 marzo 2012media

Per ogni euro guadagnato nel digitale gli editori tradizionali ne perdono 7 sulla carta. Il digitale non basta, la cura dimagrante serve lo stesso.  La fine della barriera all’ingresso all’editoria, toglie  senso ai grandi gruppi editoriali, si va verso un mondo di tanti piccoli editori.

Approfondisci  qui

16% il numero magico di Facebook

5 marzo 2012Facebook

Interessanti articoli sul SAI in merito al nuovo “formato” pubblicitario che Facebook ha presentato agli investitori pubblicitari a NY qualche giorno fa.

FB ha dichiarato che solo il 16% degli utenti iscritti ad una fanpage di una marca vedono un eventuale post della marca stessa. Attenzione: vedere vuol dire che compare nel proprio feed, non che lo vedi sul serio.

Quindi nell’84%  dei casi il messaggio proprio non può essere visto, negli altri casi viene mischiato al resto dei messaggi nel feed. Chiaro che anche un ctr dello 0,5% applicato solo sul 16% porta ad una interazione minimale, per cui anche 1 mln di fan servono davvero a poco.

Probabilmente molti resp mktg presi dall’euforia del momento, del dialogo con i consumatori, etc etc non si erano ancora accorti che l’impatto reale di una massa di fan molto ampia era comunque minimo.

Ecco che qua arriva la proposta di FB alle aziende:  trasformiamo il 16% in 100% e tutti i vostri FAN vedranno i vostri messaggi pubblicitari  (sino a che sono fan della marca).

Strumento pubblicitario suggestivo, che sicuramente farà ripartire la crescita delle revenues di Facebook che secondo SAI stanno decelerando e che non giustificano la valutazione stratosferica.

Certo che bisogna essere dei geni del mktg per convincere le marche a pagare per creare un database di propri clienti, senza lasciargli la proprietà dello stesso, e poi farsi pagare per OGNI volta in cui si vuole contattare questa base clienti.

Bravissimi! 😉

 

Commenti recenti | Post recenti


Copyright Luca Lani | My Company: Citynews
bottom