hitwise.jpg

Hitwise ha rilasciato i dati del mercato search in USA per novembre. Come si vede dal grafico Google avanza del 4% in un anno, mentre tutti gli altri sono stabili e Microsoft è in calo. Sembra quindi che la guerra della search anche in USA stia piano piano finendo. In Europa non è mai iniziata visto che Google in molti paesi (tra cui Francia ed Italia) è al 90%.

Alcuni analisti prevedono che Google arriverà negli USA all’80% entro qualche anno lasciando le briciole per gli altri, e nessuno sembra in grado di fermare questa avanzata. Cosa comporterà per i consumatori, per i competitor e sopratutto per i conti di Google?

Google ha generato 2,7$ miliardi sui propri siti nel Q3 2007. Il grosso deriva dalla search e metà dagli USA. Quindi ciascun punto percentuale dei 65% di quota di mercato vale poco meno di 100 mln di dollari all’anno. Questo siginfica che Google ha negli USA (negli altri paesi è già monopolio) ancora una possibile crescita che va da un minimo di 500 mln (70% quota mercato) ad un massimo di 2,5 mld (90% quota mercato usa). E’ vero che l’algoritmo potrà essere maggiormente efficiente, ma quello che interessa è che il limite sembra ormai vicino. Potrà Google agire sui prezzi? Negli Usa pare difficile visto che i prezzi sono ormai al limite, oltre il quale altri mezzi sono più convenienti. La crescita potrà avvenire anche piazzando Adsense dappertutto (ecco perchè i loro account sono così scatenati) e quindi crescendo con la vendita su siti terzi. Ma anche qua siamo vicini al limite? In Italia ormai non c’è una pagina che non abbia un box adsense, con tutto quello che ne consegue….

Insomma, a dispetto dei risultati di questi mesi, Google sembra vicino al suo limite. Questa spiega anche perche si sta allargando in business che non hanno a che vedere con il search, e spiega anche perchè il management si sta orientando in business alternativi come l’energia.
Competitor

L’impatto sui conti di Yahoo sarà importante: ogni punto di % perso vale circa 100 mln di dollari… con una alta marginalità. 100 mln valgono quasi il 5% dei ricavi….ovvio che se Yahoo perdesse un 5-10% il danno per i conti sarebbe disastroso e non gestibile. Msn ed Ask.com semplicemente spariranno, è palese che entrambe non sono mai stati della partita. Msn ha speso miliardi per creare un prodotto che ha forzosamente inserito nel suo browser con l’effetto che tutti in pochi mesi si sono renstallati la toolbar di google perche live search fa pietà. Ask.com cerca di innovare il modo di fare search ma senza una strategia di partnership non potrà mai schiodarsi dal 4%.

Consumatori e operatori

Che succederà quando Google diventerà come Microsoft? Uno scenario che con Google al 90% in europa e all’80% in Usa è da brivido. Per gli editori e gli operatori vuol dire di fatto essere tutti delle succursali di Mountain View. Per gli spender vuol dire la fine della concorrenza e quindi prezzi in salita. Insomma presto per tutti gli operatori sarà o così…..o così.

Tag:, ,

Articoli Correlati